Malattia (Il trattamento degli eventi di) (Scheda informativa Cassa Edile)

Ulti­mo aggior­na­men­to 08/02/2021

Conservazione posto lavoro

L’operaio, non in pro­va, ha dirit­to alla con­ser­va­zio­ne del posto, sen­za inter­ru­zio­ne dell’anzianità pro­fes­sio­na­le per un perio­do di:

  • 9 mesi con­se­cu­ti­vi (pari a 270 gior­ni di calen­da­rio), in generale.
  • 12 mesi con­se­cu­ti­vi (pari a 365 gior­ni di calen­da­rio), se ha un’anzianità supe­rio­re a tre anni e mezzo.

Nel caso di più malat­tie o rica­du­te nel­la stes­sa malat­tia, il perio­do di con­ser­va­zio­ne del posto di lavo­ro è pari a:

  • 9 mesi nell’arco di 20 mesi con­se­cu­ti­vi.
  • 12  mesi nell’arco di 24 mesi con­se­cu­ti­vi.

Trattamento economico

Duran­te il perio­do di malat­tia il lavo­ra­to­re per­ce­pi­sce dal­l’Im­pre­sa un’in­den­ni­tà inte­gra­ti­va al trat­ta­men­to posto in cari­co all’INPS. Una par­te di tale impor­to gli vie­ne suc­ces­si­va­men­te rim­bor­sa­to dal­la Cas­sa Edile.

L’in­den­ni­tà inte­gra­ti­va gior­na­lie­ra è pari = C * Retri­bu­zio­ne ora­ria *  N. ore, dove:

  • C è il coef­fi­cien­te con­te­nu­to nel­la tabel­la seguen­te (è diver­si­fi­ca­to a secon­da del­la dura­ta del­la malat­tia e del perio­do del­la stessa);
  • La retri­bu­zio­ne ora­ria è costi­tui­ta da:  mini­mo di paga base +ele­men­to eco­no­mi­co ter­ri­to­ria­le +inden­ni­tà ter­ri­to­ria­le di set­to­re + ex inden­ni­tà di contingenza.
  • N. ore è pari all’o­ra­rio con­trat­tua­le set­ti­ma­na­le in vigo­re nel­la cir­co­scri­zio­ne duran­te l’assenza per malat­tia divi­so sei. (Ad esem­pio, per ora­rio di lavo­ro di 40 ore set­ti­ma­na­li, il N. ore è pari a 6,666. (Infat­ti: 40/6 =6,666)

Il trat­ta­men­to eco­no­mi­co gior­na­lie­ro è ero­ga­to dall’impresa all’operaio per 6 gior­ni alla set­ti­ma­na, esclu­se le festività.

I versamenti in Cassa Edile

L’impresa duran­te l’assenza dal lavo­ro per malat­tia dei pro­pri dipen­den­ti, nei limi­ti del­la con­ser­va­zio­ne del posto, è tenu­ta ad accan­to­na­re pres­so la Cas­sa  Edi­le  la  per­cen­tua­le  per  ferie  e  gra­ti­fi­ca  nata­li­zia  nel­la  misu­ra  del 18,50% lor­do (14,20% netto).

Per i gior­ni di caren­za in caso di assen­za per malat­tia di dura­ta non supe­rio­re a 6 gior­ni la per­cen­tua­le per ripo­si annui del 4,95% è ero­ga­ta per inte­ro diret­ta­men­te dall’impresa all’operaio.

X