a) La con­ces­sio­ne di per­mes­si retri­bui­ti ai com­po­nen­ti del­la Rap­pre­sen­tan­za sin­da­ca­le uni­ta­ria è disci­pli­na­ta dal­l’art. 23 del­la leg­ge 20 mag­gio 1970, n. 300.

b) Ai lavo­ra­to­ri che sia­no mem­bri dei Comi­ta­ti diret­ti­vi del­le Con­fe­de­ra­zio­ni sin­da­ca­li, dei Comi­ta­ti diret­ti­vi del­le Fede­ra­zio­ni e dei Sin­da­ca­ti pro­vin­cia­li del­la cate­go­ria potran­no esse­re con­ces­si per­mes­si retri­bui­ti, fino a otto ore lavo­ra­ti­ve al mese, per la par­te­ci­pa­zio­ne alle riu­nio­ni degli Orga­ni pre­det­ti quan­do l’as­sen­za dal lavo­ro ven­ga espres­sa­men­te richie­sta per iscrit­to dal­le Orga­niz­za­zio­ni pre­det­te e non osti­no impe­di­men­ti di ordi­ne tec­ni­co-azien­da­le.

Le cari­che sopra men­zio­na­te e le varia­zio­ni rela­ti­ve dovran­no esse­re comu­ni­ca­te per iscrit­to dal­le Orga­niz­za­zio­ni pre­det­te alle Orga­niz­za­zio­ni ter­ri­to­ria­li dei dato­ri di lavo­ro che prov­ve­de­ran­no a comu­ni­car­le all’a­zien­da da cui il lavo­ra­to­re dipen­de.

I per­mes­si di cui alla pre­sen­te lett. b) sono con­ces­si ai sin­go­li lavo­ra­to­ri aven­ti dirit­to con pos­si­bi­li­tà di cumu­lo tri­me­stra­le.

c) Nei casi di cui alle let­te­re pre­ce­den­ti è dovu­ta la nor­ma­le retri­bu­zio­ne, costi­tui­ta per gli ope­rai dagli ele­men­ti del­la retri­bu­zio­ne di cui al pun­to 3 del­l’art. 24, dal­la per­cen­tua­le di cui alla lett. B) del­l’art. 5 e dal­la mag­gio­ra­zio­ne di cui all’art. 18.

d) Per il col­lo­ca­men­to in aspet­ta­ti­va e per la con­ces­sio­ne di per­mes­si ai lavo­ra­to­ri chia­ma­ti a fun­zio­ni pub­bli­che elet­ti­ve o a rico­pri­re cari­che sin­da­ca­li, nazio­na­li e pro­vin­cia­li, si fa rin­vio alle dispo­si­zio­ni di cui agli artt. 31 e 32 del­la leg­ge 20 mag­gio 1970, n. 300.