La paga deve esse­re effet­tua­ta set­ti­ma­nal­men­te, quat­tor­di­ci­nal­men­te, quin­di­ci­nal­men­te, men­sil­men­te, ai sen­si del­le vigen­ti dispo­si­zio­ni legi­sla­ti­ve.

Quan­do il perio­do di paga sia quat­tor­di­ci­na­le, quin­di­ci­na­le o men­si­le, devo­no esse­re cor­ri­spo­sti accon­ti set­ti­ma­na­li non infe­rio­ri al 90% cir­ca del­la retri­bu­zio­ne e degli asse­gni fami­lia­ri matu­ra­ti.

Qua­lun­que sia il perio­do di paga adot­ta­to, la cor­re­spon­sio­ne del sal­do deve esse­re effet­tua­ta non oltre i 15 gior­ni dal­la sca­den­za del perio­do di paga cui si rife­ri­sce.

Nel caso che l’impresa ritar­di il paga­men­to del­la retri­bu­zio­ne oltre il ter­mi­ne anzi­det­to, l’operaio può rece­de­re dal rap­por­to di lavo­ro con dirit­to al trat­ta­men­to pre­vi­sto per il caso di licen­zia­men­to, ivi com­pre­sa la cor­re­spon­sio­ne dell’indennità sosti­tu­ti­va del pre­av­vi­so.

Per com­pro­va­ti par­ti­co­la­ri casi, il perio­do di cui sopra può esse­re pro­ro­ga­to pre­vio accor­do tra le Orga­niz­za­zio­ni ter­ri­to­ria­li dei dato­ri di lavo­ro e dei lavo­ra­to­ri.

Nel caso che la paga si fac­cia in loca­li­tà diver­sa dal can­tie­re, si con­ce­de­rà all’operaio di ces­sa­re il lavo­ro in modo da poter rag­giun­ge­re il luo­go in cui si effet­tua la paga, al momen­to pre­scrit­to per la ces­sa­zio­ne del lavo­ro stes­so.

La paga deve esse­re cor­ri­spo­sta imme­dia­ta­men­te dopo il ter­mi­ne del lavo­ro o duran­te i perio­di di sosta gior­na­lie­ra. All’atto del paga­men­to del­la retri­bu­zio­ne deve esse­re con­se­gna­ta all’operaio una busta paga o pro­spet­to equi­va­len­te con le indi­ca­zio­ni pre­vi­ste dal­la leg­ge o copia del­le scrit­tu­ra­zio­ni effet­tua­te nel libro uni­co del lavo­ro.

Qual­sia­si recla­mo sul­la cor­ri­spon­den­za del­la som­ma rice­vu­ta con quel­la indi­ca­ta sul docu­men­to pre­scrit­to dal­le dispo­si­zio­ni legi­sla­ti­ve non­ché sul­la qua­li­tà del­la mone­ta, deve esse­re fat­to, a pena di deca­den­za, all’atto in cui vie­ne effet­tua­to il paga­men­to.