Con rife­ri­men­to all’articolo 18 del C.C.N.L. la per­cen­tua­le per ferie e gra­ti­fi­ca nata­li­zia è con­fer­ma­ta nel­la misu­ra del 18,50% da cal­co­lar­si nei limi­ti e con le moda­li­tà di cui al cita­to arti­co­lo 18, com­pre­so l’E.D.R.

La per­cen­tua­le risul­ta così com­po­sta:

  • 8,50% – trat­ta­men­to eco­no­mi­co per ferie;
  • 10% – trat­ta­men­to eco­no­mi­co per gra­ti­fi­ca nata­li­zia.

In for­za dell’allegato D del C.C.N.L. 20 mag­gio 2004 l’importo del­la per­cen­tua­le che deve esse­re accan­to­na­ta pres­so la Cas­sa Edi­le di Savo­na è pari, secon­do il cri­te­rio con­ven­zio­na­le pre­vi­sto dal richia­ma­to alle­ga­to, al 14,20% com­pu­ta­to sul­la stes­sa retri­bu­zio­ne lor­da pre­sa a base per il cal­co­lo del­la mag­gio­ra­zio­ne di cui all’articolo 18 del C.C.N.L., com­pre­so l’E.D.R.

L’importo del­la per­cen­tua­le sud­det­ta, spet­tan­te all’operaio è accan­to­na­to, median­te ver­sa­men­ti men­si­li da par­te di cia­scu­na impre­sa, pres­so la Cas­sa Edi­le di Savo­na.

In caso di man­ca­to ver­sa­men­to par­zia­le o tota­le dell’accantonamento spet­tan­te, la Cas­sa Edi­le prov­ve­de­rà ad infor­ma­re il lavo­ra­to­re dell’inadempienza, decor­si infrut­tuo­sa­men­te novan­ta gior­ni dal rela­ti­vo sol­le­ci­to.

Pre­sta­zio­ni aggiun­ti­ve rico­no­sciu­te in favo­re degli ope­rai occu­pa­ti pres­so le azien­de di lavo­ro inte­ri­na­le

I lavo­ra­to­ri occu­pa­ti pres­so le azien­de di lavo­ro inte­ri­na­le pos­so­no bene­fi­cia­re, in caso di sospen­sio­ne o ridu­zio­ne dell’attività lavo­ra­ti­va per even­ti meteo­ro­lo­gi­ci, del trat­ta­men­to di Cas­sa Inte­gra­zio­ne Gua­da­gni (CIGO). Tale pre­sta­zio­ne è ero­ga­ta dal­la Cas­sa Edi­le per un mas­si­mo di 150 ore/anno di inter­ru­zio­ne dell’attività lavo­ra­ti­va dovu­ta ai sud­det­ti even­ti ed è pari all’80% del­la retri­bu­zio­ne per­sa dal lavo­ra­to­re per gli stes­si even­ti, nei limi­ti dei mas­si­ma­li di leg­ge.

L’azienda di lavo­ro inte­ri­na­le è tenu­ta al ver­sa­men­to, per i lavo­ra­to­ri in for­za, di un con­tri­bu­to pari allo 0,30% del­la retri­bu­zio­ne per­ce­pi­ta dal lavo­ra­to­re.

Le con­di­zio­ni per l’erogazione del­la pre­sta­zio­ne sono le seguen­ti:

  • la sospen­sio­ne o ridu­zio­ne dell’attività lavo­ra­ti­va dovrà esse­re rife­ri­ta ad un perio­do non infe­rio­re ad una gior­na­ta di lavo­ro;
  • l’iscrizione del lavo­ra­to­re, all’atto dell’evento, pres­so la Cas­sa Edi­le;
  • aver debi­ta­men­te espo­sto nel­la denun­cia men­si­le dei lavo­ra­to­ri le ore C.I.G.;
  • la rego­la­ri­tà dell’azienda con il ver­sa­men­to degli accan­to­na­men­ti e del­le con­tri­bu­zio­ni alla Cas­sa Edi­le all’atto di liqui­da­zio­ne del­la doman­da di pre­sta­zio­ne;

Tale pre­sta­zio­ne ver­rà anti­ci­pa­ta al lavo­ra­to­re dall’azienda che ne chie­de­rà poi il rim­bor­so, tra­mi­te appo­si­ta doman­da alla Cas­sa Edi­le.

La doman­da, per esse­re accol­ta, dovrà per­ve­ni­re alla Cas­sa Edi­le entro i 30 gior­ni suc­ces­si­vi al rila­scio, da par­te dell’INPS, dell’autorizzazione dell’intervento C.I.G. per even­ti meteo­ro­lo­gi­ci rela­ti­vi al can­tie­re in cui era occu­pa­to il per­so­na­le.

Nell’ipotesi in cui nel can­tie­re abbia ope­ra­to solo il per­so­na­le dell’Azienda inte­ri­na­le, la richie­sta dovrà per­ve­ni­re alla Cas­sa Edi­le entro il ter­mi­ne pre­vi­sto per la pre­sen­ta­zio­ne del­la denun­cia men­si­le dei lavo­ra­to­ri occu­pa­ti (m.u.t.) rela­ti­va al perio­do in cui si è veri­fi­ca­to l’evento. In que­sto caso l’azienda dovrà cor­re­da­re la doman­da di pre­sta­zio­ne con una rela­zio­ne tec­ni­ca det­ta­glia­ta com­pro­van­te l’evento, alle­gan­do i bol­let­ti­ni meteo rila­scia­ti dall’ ARPAL.

La rela­zio­ne tec­ni­ca dovrà esse­re pre­sen­ta­ta sot­to for­ma di dichia­ra­zio­ne sosti­tu­ti­va di atto noto­rio e fir­ma­ta dal tito­la­re o lega­le rap­pre­sen­tan­te dell’Impresa

COMMENTO

nel­la sostan­za inva­ria­to, con l’inserimento di pre­ci­sa­zio­ni per la CIGO del­le Azien­de inte­ri­na­li e il rin­vio del­la par­te rela­ti­va alle moda­li­tà di ver­sa­men­to alla più appro­pria­ta sede del Rego­la­men­to del­la Cas­sa Edi­le pub­bli­ca­to e aggior­na­to on-line.