L’importo del sussidio

Il sus­si­dio con­ces­so è pari a:

  • €. 700,00 per il deces­so di un figlio a cari­co fiscal­men­te e/o del­la moglie, non legal­men­te effet­ti­va­men­te sepa­ra­ta
  • €. 300,00, “una tan­tum”, nel caso di deces­so di figli con­vi­ven­ti ma non a cari­co fiscal­men­te o di geni­to­ri o fra­tel­li con­vi­ven­ti.

Come ottenere la prestazione

Il lavo­ra­to­re deve pre­sen­ta­re doman­da (model­lo C.E. 002 op ) cor­re­da­ta dal­la seguen­te docu­men­ta­zio­ne:

  • Cer­ti­fi­ca­to di mor­te;
  • Sta­to di Fami­glia al momen­to del deces­so;
  • Ulti­mo CU;

Nel caso in cui il deces­so riguar­di un geni­to­re la doman­da dovrà esse­re inte­gra­ta anche con il:

  • Cer­ti­fi­ca­to di nasci­ta del lavo­ra­to­re rila­scia­to con indi­ca­zio­ne del­la pater­ni­tà e del­la mater­ni­tà.

I requisiti del lavoratore

Il lavo­ra­to­re al momen­to del deces­so del fami­lia­re deve:

  • Esse­re iscrit­to alla Cas­sa Edi­le di Savo­na
  • Aver matu­ra­to, nei 12 mesi pre­ce­den­ti alme­no 1.000 ore cal­co­la­te secon­do i cri­te­ri pre­vi­sti dal rego­la­men­to dell’Anzianità Pro­fes­sio­na­le Edi­le (A.P.E).

La scadenza

La doman­da deve esse­re pre­sen­ta­ta entro 90 gior­ni decor­ren­ti dal­la data del deces­so.

La modulistica