Art. 7 — Riposo settimanale

Il ripo­so set­ti­ma­na­le cade nor­mal­men­te di dome­ni­ca e non può ave­re una dura­ta infe­rio­re a 24 ore con­se­cu­ti­ve, sal­vo le ecce­zio­ni pre­vi­ste dal­la leg­ge, in quan­to sia­no appli­ca­bi­li alle impre­se ed agli ope­rai rego­la­ti dal pre­sen­te con­trat­to. Nei casi in cui, in rela­zio­ne a quan­to pre­vi­sto dal­la leg­ge sul ripo­so dome­ni­ca­le, gli ope­rai sia­no chia­ma­ti […]

Art. 6 — Addetti a lavori discontinui…

Sono con­si­de­ra­ti lavo­ri discon­ti­nui o di sem­pli­ce  atte­sa o  custo­dia quel­li elen­ca­ti nel­la tabel­la appro­va­ta con R.D. 6 dicem­bre 1923, n. 2657 e nei suc­ces­si­vi prov­ve­di­men­ti aggiun­ti­vi e modi­fi­ca­ti­vi, sal­vo che non sia richie­sta un’applicazione assi­dua e con­ti­nua­ti­va, nel qual caso val­go­no le nor­me dell’art. 5. In con­si­de­ra­zio­ne del­le par­ti­co­la­ri atti­vi­tà svol­te, l’orario nor­ma­le con­trat­tua­le […]

Art. 5 — Orario di lavoro

Per l’orario di lavo­ro val­go­no le nor­me di leg­ge con le ecce­zio­ni e le dero­ghe rela­ti­ve. L’orario nor­ma­le con­trat­tua­le di lavo­ro è di 40 ore set­ti­ma­na­li di media annua con un mas­si­mo, in ogni caso, di 10 ore gior­na­lie­re, in base all’art. 3 del D.Lgs. n. 66/2003. Gli ora­ri di lavo­ro da vale­re nel­le varie […]

Art. 4 — Mansioni promiscue

L’operaio che sia adi­bi­to, con carat­te­re di con­ti­nui­tà, a man­sio­ni rela­ti­ve a diver­se qua­li­fi­che sarà clas­si­fi­ca­to nel­la qua­li­fi­ca del­la cate­go­ria supe­rio­re e ne per­ce­pi­rà la retri­bu­zio­ne quan­do le man­sio­ni ine­ren­ti alla qua­li­fi­ca supe­rio­re abbia­no rilie­vo sen­si­bi­le, anche se non pre­va­len­te, sul com­ples­so dell’attività da lui svol­ta. Decor­si tre mesi, su richie­sta scrit­ta del lavo­ra­to­re, l’impresa […]

Art. 3 — Mutamento di mansione

All’operaio che vie­ne tem­po­ra­nea­men­te adi­bi­to a man­sio­ni per le qua­li è sta­bi­li­ta una retri­bu­zio­ne supe­rio­re a quel­la che nor­mal­men­te per­ce­pi­sce deve esse­re cor­ri­spo­sta la retri­bu­zio­ne pro­pria del­le nuo­ve man­sio­ni duran­te il perio­do per il qua­le vi resta adi­bi­to. Qua­lo­ra il pas­sag­gio di man­sio­ni si pro­lun­ghi oltre due mesi con­se­cu­ti­vi di effet­ti­va pre­sta­zio­ne, l’operaio acqui­si­sce il […]

Accordo rinnovo 2018

Addi 18 luglio 2018, in Roma t r a I’ANCE, LEGACOOP Pro­du­zio­ne e Ser­vi­zi, CONFCOOPERATIVE-LAVORO E SERVIZI AGCI Pro­du­zio­ne e Lavo­ro e la FENEAL UIL, la FILCA CISL e la FILLEA CGIL si è con­ve­nu­to quan­to segue per il rin­no­vo del c.c.n.l. 1° luglio 2014 per i lavo­ra­to­ri dipen­den­ti del­le impre­se edi­li ed affi­ni e […]

CCNL — Slittamento pagamento dei nuovi contributi (18.29)

La CNCE ha comu­ni­ca­to in data odier­na, con il con­sen­so del­le par­ti socia­li fir­ma­ta­rie del­l’ac­cor­do di rin­no­vo del CCNL Edi­li­zia Indu­stria del 18/07/2018 , che le Impre­se ini­zie­ran­no a ver­sa­re le nuo­ve ali­quo­te con­tri­bu­ti­ve (Fon­do sani­ta­rio, Fon­do pre­pen­sio­na­men­ti, Fon­do incen­ti­vo all’oc­cu­pa­zio­ne) a decor­re­re dal 1° dicem­bre 2018. In tale data le Impre­se ver­se­ran­no alle Cas­se […]

Rinnovato il CCNL (18.26)

E’ sta­to fir­ma­to il rin­no­vo del CCNL per il com­par­to edi­le che avrà vali­di­tà fino al 30 set­tem­bre 2020. Il con­trat­to entra in vigo­re dal mese di paga luglio 2018. I pun­ti retributivi/contributivi salien­ti del con­trat­to sono i seguen­ti: Aumen­to sala­ria­le su base men­si­le (a decor­re­re dal 1 luglio 2018, ma fra­zio­na­to in più sca­glio­ni): […]

Art. 20 — Indennità per lavori speciali disagiati

Agli ope­rai che lavo­ra­no nel­le con­di­zio­ni di disa­gio in appres­so elen­ca­te van­no cor­ri­spo­ste, in aggiun­ta alla retri­bu­zio­ne, le inden­ni­tà per­cen­tua­li sot­toin­di­ca­te da com­pu­tar­si sugli ele­men­ti del­la retri­bu­zio­ne di cui al pun­to 3 dell’art. 24 e, per gli ope­rai lavo­ran­ti a cot­ti­mo, anche sul mini­mo con­trat­tua­le di cot­ti­mo: Grup­po A) – Lavo­ri vari Tab. uni­ca nazio­na­le […]

Art. 18 — Accantonamenti presso la Cassa Edile

Il trat­ta­men­to eco­no­mi­co spet­tan­te agli ope­rai per le ferie (art. 15) e per la gra­ti­fi­ca nata­li­zia (art. 16) è assol­to dall’impresa con la cor­re­spon­sio­ne di una per­cen­tua­le com­ples­si­va del 18,5% cal­co­la­ta sugli ele­men­ti del­la retri­bu­zio­ne di cui al pun­to 4 dell’art. 24, per tut­te le ore di lavo­ro nor­ma­le con­trat­tua­le di cui agli artt. 5 […]