Cassa Edile – Art. 11 C.C.P.L.

La base contributiva #

Fermi restando i distinti livelli retributivi rispettivamente previsti dai CCNL dell’Industria e dell’Artigianato, ai soli fini delle contribuzioni dovute alla Cassa Edile, si assumono i valori convenzionali riportati nella tabella pubblicata dalla Cassa Edile di Savona.

L’Aliquota contributiva e le quote Impresa e Lavoratore #

Il contributo in favore della Cassa Edile della Provincia di Savona è stabilito nella misura del 2,50% 2,25% da calcolarsi sugli elementi della retribuzione di cui al punto 3) dell’art. 24 del CCNL compreso l’EDR, di cui 2,08% 1,875% a carico dei datori di lavoro e 0,42% 0,375% a carico dei lavoratori.[ref]Valori modificati da Accordo sindacale nazionale di rinnovo del CCNL Industria del 18/07/2018[/ref]La quota di contribuzione a carico dell’operaio deve essergli trattenuta sulle sue spettanze ad ogni periodo di paga da parte del datore di lavoro, il quale deve provvedere a versarla, insieme ai contributi a proprio carico, con le stesse modalità e negli stessi termini stabiliti al successivo articolo.

G.N.F. – Saldo anticipato #

La liquidazione anticipata delle somme accantonate può avere luogo nei soli casi in cui viene a cessare il rapporto di iscrizione degli operai presso la Cassa.

Reclami sugli accantonamenti #

Qualsiasi reclamo sulla corrispondenza delle somme viene sopra accantonato o sulla mancata liquidazione, in tutto o in parte, delle somme medesime, deve essere presentato alla Cassa sotto pena di decadenza entro cinque anni dalla data in cui dette somme si sono rese liquide ed esigibili.

Il regolamento della Cassa Edile #

Le prestazioni e le assistenze in favore dei lavoratori, nonché gli adempimenti per le Imprese e le relative sanzioni, contenuti nel Regolamento della Cassa Edile di Savona fanno parte integrante del presente contratto.

Si da mandato alla Cassa Edile di pubblicare tempestivamente on-line tutte le variazioni al Regolamento.

X