E.V.R. – Elemento variabile della retribuzione – Art. 3 C.C.P.L.

Testo #

Valore massimo

L’Elemento Variabile della Retribuzione, introdotto dalla contrattazione nazionale quale premio variabile correlato ai risultati conseguiti in termini di produttività, qualità e competitività nel territorio in sostituzione dell’ EET Elemento Economico Territoriale, avrà un tetto determinato nella misura del 4%, calcolato sui minimi di paga in vigore alla data del 1 luglio 2014, sarà riconosciuto a consuntivo e erogato su quote mensili a decorrere dal mese di gennaio di ogni anno.

Parametri di calcolo

Ai fini della riconoscibilità o meno dell’erogazione e della sua eventuale diversa quantità, entro il mese di novembre di ogni anno le Parti Sociali si incontreranno per determinare la misura dell’EVR a valere per l’anno successivo, mediante una valutazione effettuata sui seguenti quattro indicatori:

  • numero dei lavoratori iscritti alla Cassa Edile di Savona;
  • monte salari denunciato in Cassa Edile;
  • ore denunciate alla Cassa Edile di Savona, al netto delle ore integrate per mancanza di lavoro;
  • un ulteriore indicatore concordato annualmente dalle Parti Sociali sottoscritte.

Dell’esito di tale verifica, le Parti Sociali, per il tramite della Cassa Edile, con apposita tabella riepilogativa dei valori mensili per l’anno di riferimento, provvederanno a dare informativa alle imprese, onde consentire alle stesse di procedere al successivo calcolo a livello aziendale.

Calcolo a livello aziendale

Per quanto riguarda il calcolo a livello aziendale, anche il parametro delle ore lavorate è inteso al netto delle ore integrate.

Le imprese che intendono avvalersi della norma contrattuale prevista per le particolari situazioni di difficoltà, dovranno inviare comunicazione autocertificata corredata della documentazione relativa al mancato raggiungimento di uno o due parametri contrattualmente previsti a una delle Associazioni datoriali firmatarie del presente contratto, alla Cassa Edile di Savona e alle RSU o RSA se costituite. Le Parti procederanno alla verifica, redigendo specifico verbale.

Determinazione per anno 2016

In sede di stipula del presente contratto, per quanto riguarda l’anno 2016, le Parti, eseguito il raffronto dei tre indicatori previsti dal Contratto Nazionale, tutti negativi, constatano che a livello territoriale non sussistono le condizioni per il riconoscimento dell’EVR e pertanto convengono di rinviare la determinazione del quarto indicatore alla verifica programmata per il mese di novembre relativa all’anno 2017.

Commento #

viene recepito il tetto nazionale del 4% determinato dal CCNL, il quale tuttavia, verificato sui parametri provinciali relativi al 2016, conduce a risultato zero. L’EVR, pertanto, non trova applicazione.

X