Cantieri – Le risposte ai vs. quesiti

Tutti i cantieri nei quali vengono svolte attivitá edili o riconducibili all’edilizia.

Non sono previsti limiti di importo, né di durata che esonerino dall’adempimento.

Solo l’Impresa affidataria del lavoro puó denunciare i cantieri.

La responsabilitá di comunicare il cantiere spetta sia alle Imprese affidatarie con dipendenti edili (imprese obbligate alla iscrizione in Cassa Edile), sia alle Imprese senza dipendenti edili (General contractor, immobiliari, ecc.)

n.b.:

  • Per Impresa affidataria si intende l’impresa che riceve il lavoro direttamente dal Committente dell’opera.
  • Per Committente dell’opera si intende il proprietario dell’opera; é il soggetto che beneficia del lavoro affidato in appalto e che, salvo i lavori in proprio, non interviene direttamente nella realizzazione dell’opera.

Il cantiere va sempre denunciato alla Cassa Edile territorialmente competente sul territorio ove é ubicato il cantiere.

Nel caso in cui sul territorio esistano piú Casse Edili (Cassa Edile di industriale e Edilcassa artigiana), la Impresa affidataria può autonomamente decidere a quale Ente effettuare la denuncia del cantiere.

La comunicazione va effettuata per via telematica con il sistema di denuncia di cantiere adottato dalla Cassa Edile del territorio dove viene effettuata la denuncia.

Non é necessario che l’Impresa affidataria conosca quale sistema di denunce é adottato dalle singole Cassa Edili.

E’, infatti, il portale nazionale Edilconnect ad indirizzare automaticamente l’Impresa affidataria sul sistema territoriale da utilizzare.

L’apertura di un nuovo cantiere andrebbe comunicata contestualmente al verificarsi dell’evento.

Il regolamento della Cassa Edile di Savona prevede che la comunicazione di apertura di un cantiere (D.N.L.) sia presentata entro il giorno 5 del mese successivo a quello di primo impiego in cantiere di personale operaio, indipendente dal fatto che il personale sia dipendente della Impresa affidataria o di un suo subappaltatore.

La mancata comunicazione di un cantiere determina una successiva denuncia M.U.T. non veritiera e, quindi, una irregolaritá della Impresa.

Il regolamento della Cassa Edile di Savona prevede (a far data dal 1/10/2016) che la omissione o tardiva denuncia di un nuovo cantiere o di una sua variazione in ordine alle imprese operanti dia luogo a:

  • perdita della normativa premiale
  • un richiamo formale
  • una sanzione pecuniaria in misura fissa pari a €. 160,00

L’onere di DNL discende, senza nessuna esclusione né per limiti di importo né di durata dei lavori:

  • nel caso dei lavori pubblici, dal dettato dell’art.118 comma 6 D.lgs. 12 aprile 2006 n.163;
  • nel caso dei lavori privati, dal contratto integrativo provinciale di lavoro vigente.
  • D.M. 143/2021 (sulla congruitá di cantiere)
  • Accordo Parti sociali del 10 settembre 2020 (sulla congruitá di cantiere)

Si anche:

  • le proroghe
  • le sospensioni dei lavori
  • la variazioni degli importi dei lavori (importo complessivo ed importo lavori edili)

vanno segnalate attraverso una “Variazione di DNL”

E’ un codice assegnato dal sistema nazionale all’approvazione della DNL a tutti i cantieri con data inizio attivitá successiva al 1 novembre 2021.

Deve essere usato come unico codice identificativo del cantiere nella denuncia mensile MUT.

Il codice é alfanumerico ed ha 15 caratteri: (esempio) CNCEC9013412018

Il codice va condiviso tra impresa affidatarie e subappaltatori del cantiere.

Infatti, il sistema nazionale della congruità provvederà a rendere automaticamente disponibile in codice identificativo nelle denunce di tutte le imprese presenti sul cantiere.

L’attuale codice identificativo del cantiere nel MUT (CNCE+11 cifre) rimane valido per i cantieri esistenti alla data del 1 novembre 2021 fino alla loro chiusura.

Alla procedura denuncia cantieri si puó accedere:

[/br] tutte e tre gli accessi conducono alla stessa maschera di inserimento dei dati.

L’accesso diretto tramite al portale web Cassa Edile é ovviamente riservato alle Imprese e ai Consulenti iscritti in Cassa Edile di Savona ed é da preferire nel caso sia necessario denunciare un cantiere ubicato in provincia di Savona.

Negli altri casi di denuncia:

  • denuncia di cantiere ubicato in provincia diversa da Savona da Imprese affidatarie iscritte alla Cassa Edile di Savona
  • denuncia di cantiere ubicato in provincia di Savona da Imprese affidatarie non iscritte alla Cassa Edile di Savona

l’accesso alla denuncia di cantiere va effettuato sempre e solo dal portale nazionale della congruitá (Edilconnect).

L’accesso alla procedura denuncia cantieri attraverso il M.U.T. é concettualmente sbagliata sotto il profilo temporale.

Infatti, avviene al momento della lavorazione del M.U.T. della Impresa affidataria, senza tenere conto dell’eventuale esigenza dei subappaltatori di effettuare prima la denuncia mensile M.U.T.

Di fatto tale modo di operare non rende disponibile il cantiere nella denuncia mensile M.U.T. del subappaltatori.

Servono le credenziali generate dalla Cassa Edile al momento della iscrizione.

In caso di perdita della password, il sistema provvede a rigenerare una nuova password in automatico e a consegnarla all’indirizzo email pec depositato nell’anagrafica del gestionale della Cassa Edile.

Al momento:

  • User name = partita iva della Impresa o dello Studio di Consulenza
  • Password = quella indicata dall’utente al momento della registrazione al portale

A regime (prossimamente):

  • attraverso il codice SPID del soggetto

La Cassa Edile di Savona fornisce un servizio di assistenza  per eventuali domande, per chiarimenti e/o precisazioni (referente sig. Alessandro Badano).

Il servizio è attivo durante il normale orario telefonico degli uffici.

Eventuali segnalazioni in merito ad eventuali problematiche di compilazione vanno inviate alla e-mail di riferimento direzione@cassaedilesavona.it

L’immissione dei dati va effettuata direttamente sul portaleweb della Cassa Edile con le credenziali già in possesso (quelle per visionare la propria posizione e per la compilazione del bollettino freccia).

Il portaleweb è raggiungibile dal tab  “Iscrizione nuovo cantiere” della seguente pagina o dalla icona “Portaleweb” della sezione servizi-online della homepage del ns. sito.

L’immissione riguarda un numero minore di dati che in precedenza e può essere effettuato sia della impresa che dal proprio Consulente del lavoro.

Sul portale è stato implementato in alto un nuovo pulsante:

cliccando il quale si accede direttamente al form di compilazione.

Ultimata la compilazione, cliccando sul pulsante in fondo alla form, si procede alla trasmissione del modello alla Cassa Edile.

L’utente riceve conferma dell’avvenuto invio:

e cliccando sul pulsante “Stampa Denuncia Nuovo Lavoro” ha la possibilità di stampare il form su carta o in formato PDF da conservare quale ricevuta dell’avvenuto invio.

Al termine della istruttoria di accettazione del cantiere da parte della Cassa Edile (che avverrà nella giornata), il cantiere sarà visibile nel tab “Cantieri|Elenco”.

La comunicazione della variazione dei dati dei cantieri già denunciati (importi lavori, data inizio e  data presunta fine lavori) avviene, invece, compilando l’apposito form raggiungibile dal tab “Variazione dati / chiusura cantiere già denunciato” della presente pagina.

Il form è multicantiere, nel senso che con una unica comunicazione l’Impresa può comunicare i dati modificati di tutti i suoi cantieri.

La comunicazione della data di chiusura del cantiere, che ha come effetto la mancata riproposizione del cantiere nelle denunce M.U.T. dei mesi successivi, avviene compilando l’apposito form raggiungibile dal tab “Variazione dati / chiusura cantiere già denunciato” della presente pagina.

Il form è multicantiere, nel senso che con una unica comunicazione l’Impresa può comunicare i dati modificati di tutti i suoi cantieri.