Implantologia

Ultimo aggiornamento 21/04/2022

In deroga a quanto previsto al Capitolo “Casi di non operatività del Piano” al punto 3, il Fondo provvede al pagamento delle spese per le prestazioni sotto indicate.

La disponibilità annua per prestazioni di implantologia dentale è di € 2.000,00.

Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e personale convenzionato da UniSalute per il Fondo Sanedil, le spese per le prestazioni erogate all’Iscritto vengono liquidate direttamente dal Fondo alle strutture medesime senza l’applicazione di alcun importo non indennizzabile.

Nel caso in cui l’Iscritto si avvalga del Servizio Sanitario Nazionale, il Fondo rimborsa i ticket sanitari a carico dell’Iscritto senza l’applicazione di alcun importo non indennizzabile.

Si specifica che:

  • ai fini liquidativi dovranno essere prodotti le radiografie e i referti radiografici precedenti e successivi all’installazione degli impianti.

La copertura opera nel caso di applicazione di tre o più impianti previsti dal medesimo piano di cura.

Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio e il perno/moncone relativi ai 3 o più impianti.

  • Qualora il costo complessivo delle prestazioni ricomprese nel piano di cura dovesse superare il limite di spesa a disposizione sopra indicato, l’importo eccedente dovrà essere versato direttamente dall’Iscritto alla struttura convenzionata.

Viene previsto un sottolimite di spesa annuo di € 1.250,00 nel caso di applicazione di due impianti previsti dal medesimo piano di cura.

Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio e il perno/moncone relativi ai 2 impianti.

  • Qualora il costo complessivo delle prestazioni ricomprese nel piano di cura dovesse superare il limite di spesa a disposizione sopra indicato, l’importo eccedente dovrà essere versato direttamente dall’Iscritto alla struttura convenzionata.
  • Qualora, nel corso della medesima annualità di copertura, dopo aver attivato la copertura prevista al punto “Applicazione di un impianto”, si rendesse necessario l’innesto di un secondo impianto, quest’ultimo verrà liquidato nell’ambito del sottolimite di € 1.250,00 previsto in questa copertura, al netto di quanto già autorizzato o liquidato.

Viene previsto un sottolimite di spesa annuo di € 625,00 nel caso di applicazione di un impianto previsto dal piano di cura.

Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio e il perno/moncone relativi all’impianto.

  • Qualora il costo complessivo delle prestazioni ricomprese nel piano di cura dovesse superare il limite di spesa a disposizione sopra indicato, l’importo eccedente dovrà essere versato direttamente dall’Iscritto alla struttura convenzionata.

(solo se resa necessaria da una prestazione di implantologia)

La copertura opera nel caso di avulsione resa necessaria da una prestazione di implantologia fino ad un massimo di 4 denti l’anno.

In caso di utilizzo di strutture convenzionate si specifica che:

  • Qualora il numero complessivo delle prestazioni ricomprese nel piano di cura dovesse superare il numero sopra indicato, il relativo costo dovrà essere versato direttamente dall’Iscritto alla struttura convenzionata.

Articoli correlati