Imprese iscritte operanti in regime di trasferta in provincia di Imperia ci segnalano di aver ricevuto pressioni da parte di rappresentanti sindacali locali per una immediata iscrizione dei lavoratori alla Cassa Edile di Imperia.

Informiamo che tale obbligo, che deriverebbe da un accordo sindacale locale, è destituito di qualsiasi fondamento e non deve essere tenuto in alcun modo in considerazione.

La disciplina relativa all’istituto della trasferta non è stato modificata, e sulla fattispecie la materia è di esclusiva competenza nazionale.

Ricordiamo che le Casse Edili sono vincolate “a non assumere decisioni in contrasto con gli accordi nazionali e a non dare esecuzione ad eventuali pattuizioni territoriali derogatorie degli accordi nazionali medesimi, e che eventuali pattuizioni assunte dalle Parti Sociali territoriali al di fuori della contrattazione collettiva nazionale non determinano effetti nei confronti della Cassa Edile”.

Invitiamo pertanto tutte le Imprese iscritte a questa Cassa Edile, operanti in regime di trasferta presso altre province, a seguire le usuali modalità.

Per approfondimenti sulla normativa contrattuale vigente del regime della trasferta si rinvia alla lettura di:

[insert page=’433621′ display=’link’]