Retribuzione in malattia
L’operaio durante la malattia ha diritto al riconoscimento mensile (nel cedolino paghe) ad una retribuzione convenzionale di valore similare a quella lavorativa.

Una parte di tale importo viene preso in carico dall’INPS, che provvede, come per gli altri settori, nei seguenti termini:

  • al 50% della retribuzione media giornaliera per i primi 20 giorni di malattia con esclusione di primi tre giorni ( carenza) che non sono indennizzati dall’Istituto;
  • al 66,6% per i giorni successivi della malattia o nei casi di ricaduta dal 21° fino a un massimo di 180° giorni nell’anno solare.

Una parte del costo viene posto in capo alla Cassa Edile, che previa domanda rimborsa all’Impresa la somma anticipata al lavoratore.

Resta a carico dell’Impresa la sola percentuale del 4,95% sulla paga oraria che corrisponde alla maggiorazione della retribuzione finalizzata al riconoscimento dei riposi annui.

L’indennità integrativa, al netto dell’intervento INPS,  è pari a A x B x C x D  dove:

  • è il numero di giorni solari di malattia, escluse le sole domeniche e le festività previste dal CCNL Edilizia
  • B è il coefficiente indicato nella tabella sotto riportata (colonna calcolo busta paga);
  • C è la retribuzione oraria dell’operaio (minimo di paga base +elemento economico territoriale + indennità territoriale di settore + ex indennità di contingenza);
  • D è il numero di ore medie giornaliere di lavoro

Le ore medie giornaliere di lavoro si ottengono dividendo per sei l’orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l’assenza per malattia.
[su-pullquote-align-left”>

Esempio
nel caso di orario di lavoro a tempo pieno (40 ore) D è pari a 6,66.

Periodo malattiaCasisticaCoefficiente per calcolo busta pagaCoefficiente per calcolo rimborso Cassa EdileCoefficiente quota a carico Impresa
Per 1°, 2° e 3° giornonel caso la malattia superi i 6 giorni0,54950,50000,0495
Per 1°, 2° e 3° giornonel caso la malattia superi i 12 giorni1,04951,00000,0495
dal 4° al 20° giornoper le giornate indennizzate dall'INPS0,37950,33000,0495
dal 21° al 180° giornoper le giornate indennizzate dall'INPS0,15670,50000,0495
dal 181° al 365°per le sole giornate non indennizzate dall'INPS0,54950,50000,0495

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *