Per ricovero si intende la degenza in Istituto di cura comportante il pernottamento, il solo intervento di Pronto Soccorso non costituisce ricovero. Qualora l’Iscritto venga ricoverato per un intervento chirurgico, intendendo per tali uno di quelli elencati al successivo punto 9, può godere delle seguenti prestazioni:

Pre-ricovero

  • Esami, accertamenti diagnostici e visite specialistiche effettuati nei 50 giorni precedenti l’inizio del ricovero, purché resi necessari dalla malattia o dall’infortunio che ha determinato il ricovero.

La presente copertura viene prestata in forma esclusivamente rimborsuale con un sottolimite di spesa annuo di € 1.000,00 condiviso con il punto Post-ricovero.

Intervento chirurgico

  • Onorari del chirurgo, dell’aiuto, dell’assistente, dell’anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all’intervento (risultante dal referto operatorio);
  • diritti di sala operatoria e materiale di intervento ivi comprese le endoprotesi.

Assistenza medica, medicinali, cure

  • Prestazioni mediche e infermieristiche, consulenze medico-specialistiche, medicinali, esami, accertamenti diagnostici e trattamenti fisioterapici e riabilitativi durante il periodo di ricovero.

Retta di degenza

Non sono comprese in copertura le spese voluttuarie.

Nel caso di ricovero in istituto di cura non convenzionato con UniSalute per il Fondo Sanedil, le spese sostenute vengono rimborsate nel limite di € 300,00 al giorno.

Accompagnatore

  • Retta di vitto e pernottamento dell’accompagnatore nell’Istituto di cura o in struttura alberghiera.

Nel caso di ricovero in Istituto di cura non convenzionato con UniSalute per il Fondo Sanedil, la copertura è prestata nel limite di € 50,00 al giorno per un massimo di 30 giorni per ricovero.

Assistenza infermeristica privata individuale

  • Assistenza infermieristica privata individuale nel limite di €. 60,00 al giorno per un massimo di 30 giorni per ricovero.

La presente copertura viene prestata in forma esclusivamente rimborsuale.

Post-ricovero

  • Esami e accertamenti diagnostici, medicinali, prestazioni mediche, chirurgiche e infermieristiche (queste ultime qualora la richiesta sia certificata al momento delle dimissioni dall’istituto di cura), trattamenti fisioterapici o rieducativi e cure termali (escluse in ogni caso le spese di natura alberghiera), effettuati nei 50 giorni successivi alla cessazione del ricovero, purché resi necessari dalla malattia o dall’infortunio che ha determinato il ricovero.

Sono compresi in copertura i medicinali prescritti dal medico curante all’atto delle dimissioni dall’istituto di cura.

È previsto un sottolimite di spesa annuo di € 1.000,00 condiviso con il punto Pre-ricovero.

a1) Prestazioni in strutture sanitarie private o pubbliche convenzionate da UniSalute per il Fondo Sanedil ed effettuate da medici convenzionati.

In questo caso le spese relative ai servizi erogati vengono liquidate direttamente dal Fondo Sanedil, per il tramite di UniSalute, alle strutture sanitarie convenzionate senza applicazione di di alcun importo non indennizzabile, ad eccezione delle seguenti:

• punto “Ricovero in istituto di cura per grande intervento chirurgico a seguito di malattia e infortunio”:

− lett. “Pre-ricovero”;
− lett. “Assistenza infermieristica privata individuale”;

• punto “Trasporto sanitario”;

che vengono rimborsate all’Iscritto nei limiti previsti ai punti indicati, e delle seguenti:

• punto “Neonati”;
che vengono liquidate alla struttura sanitaria convenzionata nei limiti previsti al punto indicato.

a2) Prestazioni in strutture sanitarie private o pubbliche convenzionate da UniSalute per il Fondo Sanedil ed effettuate da medici non convenzionati.

Qualora, in una struttura convenzionata venga effettuato un intervento chirurgico da parte di personale non convenzionato, tutte le spese relative al ricovero verranno rimborsate con le stesse modalità e alle medesime condizioni previste in caso di ricovero in strutture non convenzionate (punto b).

b) Prestazioni in strutture sanitarie private o pubbliche non convenzionate.

Qualora l’Iscritto fosse domiciliato in una provincia priva di strutture sanitarie convenzionate, ad esclusione di quanto previsto ai punti “Trapianti” e “Neonati”, le spese relative alle prestazioni effettuate vengono rimborsate all’Iscritto nel limite di € 10.000,00 per intervento con l’applicazione di uno scoperto del 20% con il minimo non indennizzabile di € 2.000,00 per intervento. Nel calcolo dello scoperto non vengono prese in considerazione le seguenti voci:

• punto “Ricovero in Istituto di cura per grande intervento chirurgico a seguito di malattia e infortunio”:

− lett. “Retta di degenza”;
− lett. “Accompagnatore”;
− lett. “Assistenza infermieristica privata individuale”;

• punto “Trasporto sanitario”;
che vengono rimborsate all’Iscritto nei limiti previsti ai punti indicati.

c) Prestazioni in strutture del Servizio Sanitario Nazionale

Nel caso di ricovero in strutture del Servizio Sanitario Nazionale o da esso accreditate in forma di assistenza diretta, e quindi con costo a completo carico del S.S.N., verrà attivata la copertura prevista al punto “Indennità Sostitutiva”.

Qualora l’Iscritto sostenga, durante il ricovero, delle spese per trattamento alberghiero o per ticket sanitari, il Fondo rimborserà integralmente quanto anticipato dall’Iscritto nei limiti previsti nei diversi punti; in aggiunta all’importo complessivo dell’Indennità sostitutiva.

Qualora il ricovero avvenga in regime di libera professione intramuraria con relativo onere a carico dell’Iscritto, le spese sostenute verranno rimborsate secondo quanto indicato alle lett. a) “Prestazioni in strutture sanitarie private o pubbliche convenzionate da UniSalute per il Fondo Sanedil ed effettuate da medici convenzionati” o b) “Prestazioni in strutture sanitarie private o pubbliche non convenzionate”.

Trasporto sanitario

Il Fondo rimborsa le spese di trasporto dell’Iscritto in ambulanza, con unità coronarica mobile e con aereo sanitario all’Istituto di cura, di trasferimento da un Istituto di cura ad un altro e di rientro alla propria abitazione con il massimo di € 500,00 per ricovero.

Trapianti

Nel caso di trapianto di organi o di parte di essi, il Fondo liquida le spese previste ai punti “Ricovero in Istituto di cura per grande intervento chirurgico a seguito di malattia e infortunio” e “Trasporto sanitario” con i relativi limiti in essi indicati, nonché le spese necessarie per il prelievo dal donatore, comprese quelle per il trasporto dell’organo.

Durante il pre-ricovero sono compresi anche i trattamenti farmacologici mirati alla prevenzione del rigetto.

Nel caso di donazione da vivente, la copertura garantisce le spese sostenute per le prestazioni effettuate durante il ricovero relativamente al donatore a titolo di:

• accertamenti diagnostici;
• assistenza medica e infermieristica;
• intervento chirurgico;
• cure;
• medicinali;
• rette di degenza.

Neonati

Fondo Sanedil, attraverso UniSalute, provvede al pagamento delle spese per interventi chirurgici effettuati nei primi 3 anni di vita del neonato per la correzione di malformazioni * congenite, comprese le visite, gli accertamenti diagnostici pre e post intervento, nonché la retta di vitto e di pernottamento dell’accompagnatore nell’istituto di cura o in una struttura alberghiera per il periodo del ricovero, nel limite annuo di € 10.000,00 per neonato.

Indennità sostitutiva con pre e post ricovero

L’Iscritto, qualora non richieda alcun rimborso al Fondo, né per il ricovero (come da elenco allegato) né per altra prestazione ad esso connessa (fatta eccezione per eventuali spese sostenute durante il ricovero per trattamento alberghiero o ticket sanitari) avrà diritto a un’indennità di € 150,00 per ogni giorno di ricovero per un periodo non superiore a 90 giorni per ogni ricovero.

NB: La prima giornata di ricovero in Istituto di cura e l’ultima sono considerate una sola giornata, qualunque sia l’ora del ricovero e della dimissione.

Le spese relative alle coperture di “pre” e “post ricovero” in questo caso vengono prestate senza l’applicazione di eventuali limiti previsti al punto “Ricovero, per grande intervento chirurgico come da elenco allegato, in istituto di cura a seguito di malattia e infortunio” ed assoggettate ad un limite di spesa annuo pari a € 1.000,00.

Il limite di spesa annuo per l’area ricovero

Il Piano Sanitario prevede un limite di spesa annuo che ammonta a € 90.000,00 per anno associativo e per Iscritto. Questo significa che se durante l’anno questa cifra viene raggiunta, non vi è più la possibilità di usufruire di ulteriori prestazioni. La copertura riprenderà l’anno successivo per gli eventi che dovessero accadere nel nuovo periodo. Non potranno però essere più rimborsati gli eventi accaduti nell’anno precedente.